info@credilnetwork.it
345 6282071
16
Ott

Requisiti di età e anzianità di servizio per la Delega

La Delega di Pagamento per i Dipendenti Pubblici e Statali deve terminare prima che il Dipendente maturi i requisiti di quiescenza, invece la Cessione del Quinto  può avere una scadenza successiva all’andata in pensione (sarà l’ente previdenziale a continuare la trattenuta sulla pensione). Questa caratteristica della Delega va valutata nella fase istruttoria della pratica per determinare sia l’Età alla scadenza del prestito che l’Anzianità di Servizio.

Di seguito una Tabella riepilogativa del dato combinato Età-Anzianità per determinare quando il Dipendente maturerà i requisiti per la Pensione.

Tabella Requisiti Pensione

Un Dipendente Pubblico di 58 anni e 4 mesi con 32 anni di servizio potrà quindi fare una Delega a massimo 8 anni di durata. Poichè la Delega terminerà nel 2021 si terrà conto del dato associato al 2021, ovvero massimo 67 anni e due mesi alla scadenza. L’Anzianità di servizio in questo caso non incide poichè il Dipendente matura, per la pensione, prima il requisito legato all’età.

Un altro esempio con un Dipendente di 58 anni e 38 anni e due mesi di servizio complessivo renderà possibile una Delega a massimo 4 anni,  in questo caso incide il dato sul Servizio piuttosto che L’età del richiedente.

Nella fase di istruttoria della partica verranno elaborati gli estratti previdenziali Inps e Inpdap per cacolare l’effettiva Anzianità di Servizio, di solito le Banche si appoggiano a Patronati per ottenere in tempi brevi questi documenti.

Esiste una sola eccezione di carattere generale che non permette di valutare una Delega e riguarda il dato Età maturato al 31/12/2011:

 

Se vuoi maggiori informazioni sulla Delega a Dipendenti Pubblici o Statali compila il modulo di contatto e verrai contattato per una consulenza Gratuita!

Articoli Interessanti

18
Set

Cessione del Quinto Personale Scolastico

La Cessione del Quinto è ottenibile da tutto il Personale Scolastico a tempo indeterminato: Docenti (insegnanti) e ATA (personale amministrativo tecnico ausiliario). Tali Dipendenti sono considerati Statali ai fini della scelta del prodotto Finanziario e Assicurativo, con tutti i vantaggi in termini di Interessi e Spese riservati ai Dipendenti dello Stato. Chiedi subito una valutazione gratuita oppure continua con la lettura!

Pur essendo assunti dal Ministero dell’Istruzione, questi Dipendenti sono pagati dalle RTS (Ragioneria dello Stato).

Il Personale Scolastico a Tempo Indeterminato prima della conferma di ruolo è considerato in prova per un anno scolastico, dopo tale periodo viene solitamente confermato in ruolo dal Centro dei Servizi Amministrativi.

Questo significa che un o una Insegnante dopo 3 mesi di assunzione a Tempo Indeterminato può già richiedere la Cessione del Quinto, indipendentemente dal TFR accantonato.

Per procedere all’Istruttoria della Cessione del Quinto è necessaria l’ultima busta paga, il Cud e un attestato di Servizio che viene redatto presso la Scuola dove viene svolto il servizio. Sulla Busta paga dei Dipendenti Statali è riportato anche il massimo Quinto cedibile, in basso sotto il netto. Di norma tale importo coincide con quello che verrà ricavato dal Modello B1, il certificato di Stipendio del Personale Scolastico:

 

Sul Modello B1 è riportato lo Stipendio Netto del Dipendente dal quale si calcola l’esatto Quinto Cedibile. Oltre a questo si evincono eventuali altre trattenute e pignoramenti, con relativi residui e scadenze. Il Modello B1 rappresenta una sicurezza per il Dipendente e per la Banca: se non ci sono problemi di sorta l’operazione è sicuramente assumibile.

cessione-del-quinto-e-prestito-inps-ex-inpdap

In questo dettaglio di Busta Paga di un Insegnante si nota la presenza del Prestito INPS ex Inpdap: tale finanziamento può coesistere con la Cessione del Quinto e, pertanto, non è necessario estinguerlo in sede di liquidazione.

La notifica dei contratti e della Polizza a copertura della Cessione, viene fatta direttamente alla RTS di appartenenza. A seconda della Provincia interessata, per l’ottenimento del Benestare, occorre da 1 a diversi giorni, dopo di che si procede con la liquidazione con bonifico sul conto corrente.

Se vuoi maggiori informazioni sulla Cessione del Quinto compila il modulo di contatto e verrai contattato senza impegno: una chiacchierata non costa nulla!

Articoli Interessanti

14
Mar

Certificato di Stipendio e modello B1 per Dipendenti Statali

Il modello B1 sostituisce il certificato di Stipendio ad uso Cessione del Quinto e Delega per un Dipendente Statale. Tale certificato può essere elaborato dall’Amministrazione da cui dipende il cedente, con tempi di rilascio variabili, da uno a dieci giorni. Per ovviare a questa attesa, il DAG (Dipartimento dell’Amministrazione generale) ha messo a punto un sistema telematico chiamato Credito Net a disposizione di Banche e Finanziarie. Tale procedura permette agli Agenti in Attività Finanziaria di avere accesso immediato al modello B1 compilato in automatico e procedere in tal modo rapidamente con l’istruttoria della pratica.

Accesso a Credito Net per richiedere B1 ad uso Cessione del Quinto

Tramite il modello B1, un vero e proprio certificato di stipendio, è possibile avere accesso ad informazioni fondamentali per ottenere la Cessione del Quinto: quinto cedibile, data di assunzione, eventuali altre trattenute con specifiche di residuo e durate. Per una valutazione preliminare la quantificazione del Quinto è disponibile, soltanto per i Dipendenti Statali, direttamente sulla Busta Paga di solito appena sotto l’indicazione del netto, come si vede nell’esempio in basso.

Esempio di Quinto Cedibile su Busta Paga di un Dipendente Statale

 

La procedura per la Delega di Pagamento è stata simile a quella per la Cessione fino a pochi mesi fa. Attualmente per procedere con la delibera della pratica si utilizzano le ultime due buste paga e, fra queste, si sceglie il quinto cedibile più basso per calcolare la massima rata cedibile.

In conformità a quanto previsto dalla Circolare n.1 della Ragioneria Generale dello Stato emanata in data 17.1.2011 il modello B1 è stato sostituito dall’Allegato C. Tale modello compilato e firmato dal cedente viene notificato insieme ai contratti e alla polizza all’Amministrazione da cui dipende il cliente. L’allegato C verrà poi autenticato dall’Amministrazione ed inviato alla Ragioneria di Stato (ex DTEF) per il rilascio del Benestare e la messa in quota della trattenuta. In basso un fac simile dell’Allegato C.

C-Fac-simile_di_istanza_di_delegazione_di_pagamento_per_i_contratti_di_finanziamento-1

Per qualsiasi informazione in merito alla Cessione del Quinto o alla Delega di Pagamento per Dipendenti Statali, compila il modulo di contatto e riceverai una consulenza rapida e gratuita sulla procedura e sui tempi di erogazione. Inoltre è possibile chiedere un preventivo, non impegnativo, per poter valutare le migliori condizioni sul mercato.

Articoli Interessanti

Scrivimi su WhatsApp